Amicizia

(Racconto da Internet)

Racconta una storia che due amici camminavano nel deserto.
In qualche momento del viaggio cominciarono a discutere, ed un amico diede uno schiaffo all'altro. Addolorato, ma senza dire nulla, scrisse nella sabbia:
- IL MIO MIGLIORE AMICO OGGI MI HA DATO UNO SCHIAFFO.
Continuarono a camminare, finché trovarono un'oasi, dove decisero di fare un bagno.
L'amico che era stato schiaffeggiato rischio' di affogare, ma il suo amico lo salvò.
Dopo che si fu ripreso, scrisse su una pietra:
- IL MIO MIGLIORE AMICO OGGI MI HA SALVATO LA VITA.
L'amico che aveva dato lo schiaffo e aveva salvato il suo migliore amico domandò:
- Quando ti ho ferito hai scritto nella sabbia, e adesso lo fai su una pietra. Perché? L'altro amico rispose: - quando qualcuno ci ferisce dobbiamo scriverlo nella sabbia, dove i venti del perdono possano cancellarlo.
Ma quando qualcuno fa qualcosa di buono per noi, dobbiamo inciderlo nella pietra, dove nessun vento possa cancellarlo.
IMPARA A SCRIVERE LE TUE FERITE NELLA SABBIA ED A INCIDERE NELLA PIETRA LE TUE GIOIE.

 

Dicono che ci vuole un minuto per trovare una persona speciale, un'ora per apprezzarla, un giorno per amarla, ma una vita intera per dimenticarla.

 

Fai conoscere questa frase alla gente che non dimentichi mai, e ricordati di farla ritornare alla persona che te l'ha inviata.
Se non invii questo messaggio a nessuno vuol dire che hai fretta e che ti sei dimenticato dei tuoi amici. Prenditi del tempo per vivere, e ricordare un amico è uno dei modi più belli per dare un senso alla tua vita.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.